Micron chiude lo stabilimento di Catania. Salvaguardati i posti di lavoro, confermati gli investimenti a Vimercate

Manifestazione Micron

Nella serata di oggi è stato raggiunto al Ministero dello Sviluppo economico, l'accordo tra la Micron semiconductor, la StMicroelectronics e le organizzazioni sindacali Fim, Fiom e Uilm per la salvaguardia dei 241 dipendenti del sito di Catania, che la Micron ha deciso di chiudere.
Nello specifico, le lavoratrici e i lavoratori avranno tre possibilità: essere ricollocati in altre unità produttive Micron, in Italia o all'estero, essere assunti presso il sito di Catania della StM, a tempo indeterminato e senza applicazione del Jobs act, risolvere il rapporto di lavoro con un incentivo economico.
"Per la Fiom la chiusura del sito di Catania da parte di Micron è una pessima notizia - si legge in una nota della Fiom - come sempre quando un’azienda decide di disimpegnarsi da un territorio. È positivo però che, attraverso questo accordo, i lavoratori abbiano la possibilità di una immediata ricollocazione".
L'accordo prevede la conferma degli investimenti negli altri siti Micron del nostro Paese; Arzano, Avezzano, Padova e Vimercate. 

المرفقالحجم
PDF icon L'accordo sottoscritto al Mise8.3 ميغابايت

Potrebbero interessarti anche...