Novembre 2015

Fiaccolata per il rilancio della Candy di Brugherio

Fiaccolata Candy Brugherio

"L'obiettivo è quello di avere da parte dell'azienda un piano industriale che rilanci la produzione del sito di Brugherio ed abbatta gli esuberi". Con queste parole Pietro Occhiuto Segretario della Fiom Cgil di Monza e Brianza presenta la fiaccolata organizzata dalle Rsu della Candy, unitamente a Fim e Fiom, per domani 12 novembre alle ore 17 con partenza davanti la palazzina degli uffici Candy di via Eden Fumagalli a Brugherio ed arrivo nella Sala Consiliare del Comune brianzolo.  . 

Fiaccolata Candy: ottima partecipazione e adesso un piano industriale che rilanci il sito di Brugherio e difenda l’occupazione.

Fiaccolata Candy Brugherio

“La fiaccolata che si è svolta ieri sera lungo le vie di Brugherio ha registrato un’ottima partecipazione di lavoratori della Candy che hanno visto stringersi attorno a loro tutto un intero territorio. La nutrita presenza di diversi sindaci, a partire da quello di Brugherio, ha dato questo senso”.

Rinnovo CCNL Metalmeccanici, un grosso Sì dei lavoratori metalmeccanici della Brianza alla Piattaforma della Fiom Cgil

striscione contratto

Si è concluso il giro di assemblee nelle fabbriche metalmeccaniche della Brianza per consultare i lavoratori in merito alla Piattaforma rivendicativa della Fiom Cgil sul rinnovo del CCNL dell'Industria metalmeccanica. L'esito del voto certifica una larghissima condivisione delle lavoratrici e dei lavoratori metalmeccanici brianzoli, pari al 94,47%. 

La CGIL Monza e Brianza vicina al popolo francese

occhio, particolare magritte

La CGIL di Monza e Brianza, congiuntamente a CISL e UIL territoriali, aderisce all’appello del Sindaco Roberto Scanagatti e parteciperà, oggi alle ore 17,30 all’Arengario di Monza, al presidio di solidarietà con il po- polo francese per i tremendi e tragici fatti di venerdì scorso.
Tutti i delegati, i quadri, gli operatori, i funzionari e i dirigenti della CGIL di Monza e Brianza sono profondamente scossi da quanto accaduto:

Le proposte della Fiom: Il Salario

il contratto metalmeccanici

Un sistema di contrattazione annua del salario legata al reale costo della vita, all’andamento del settore e alla redistribuzione della ricchezza prodotta. Per il 2016 richiediamo un aumento dei minimi del 3% con la richiesta al governo di una defiscalizzazione degli aumenti nazionali. I minimi del CCNL devono essere non derogabili e per tutti i metalmeccanici.

Il contratto è tuo, riconquistiamolo insieme.