Candy, nell'incontro al Mise il sindacato chiede con urgenza il piano industriale

La sede della Candy di Brugherio

Oggi 11 febbraio 2019 a seguito della convocazione del Ministero dello Sviluppo Economico di Roma, si sono incontrate le OO.SS di Fim Cisl, Fiom Cgil, la RSU Candy, il Sindaco di Brugherio, il Dott. Bianchessi per la Regione Lombardia, Candy Hoover Group rappresentata dai Dott.ri Roncalli, Sciuccati e Miglino.

Le OO.SS e la RSU hanno chiesto la presentazione del piano industriale e degli investimenti previsti a seguito del cambio di proprietà ed espresso la preoccupazione per la contrazione dei volumi prodotti in questi 4 mesi di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria.

La delegazione Aziendale, nonostante abbia confermato un calo dei volumi di produzione rispetto a quanto previsto precedentemente, ha ribadito l’impegno anche della nuova proprietà al rispetto degli accordi firmati, dicendosi pronta per la fine del mese di marzo a presentare il piano industriale ed i relativi investimenti alla presenza del nuovo Amministratore Delegato Yannick Fierling.

L’Azienda si è inoltre impegnata a incontrarci a breve per la discussione del nuovo Premio di Risultato previsto dall’accordo sindacale del 4 settembre 2018.

Le OO.SS. e le RSU nel ribadire la preoccupazione della situazione aziendale, affermano la necessità di affrontare con il piano industriale l’incremento dei volumi produttivi, elemento fondante dell’accordo sottoscritto. Chiediamo inoltre, il coinvolgimento di tutte le parti presenti al tavolo, anche istituzionali, affinché la scadenza della CIGS prevista per il 30 settembre 2019 non sia un “conto” che possa ricadere esclusivamente sui lavoratori.

Potrebbero interessarti anche...