Contratto, i metalmeccanici della Brianza pronti allo sciopero del 5 luglio

I tre Segretari Generali di Fim, Fiom e Uilm della Brianza, Ciappesoni, D'Elia e Mondellini

Nella giornata del 29 giugno si è svolto l'attivo delle delegate e dei delegati di Fim Fiom e Uilm di Monza e Brianza in preparazione allo sciopero territoriale di 4 ore, proclamato per il prossimo 5 luglio 2016.

L'attivo unitario, svolto nella sala riunioni della Circoscrizione 3 del Comune di Monza, ha registrato una straordinaria partecipazione delle delegate e dei delegati delle aziende metalmeccaniche brianzole.

I numerosi interventi hanno ribadito la necessità di superare lo stallo nel quale Federmeccanica ha condotto la trattativa, rimarcando la volontà di confermare il ruolo generale del CCNL sia sulle normative che sulla tutela del potere d'acquisto del salario. È stata affermata la necessità di avere un contratto che continui a migliorare le condizioni di lavoro, tutelare l'occupazione, far ripartire gli investimenti e avviare una nuova politica industriale.

Per questi motivi si è riaffermata la necessità della piena riuscita dello sciopero del 5 luglio prossimo, auspicando una massiccia presenza di lavoratrici e lavoratori metalmeccanici al presidio programmato nella stessa giornata davanti ai cancelli della ST Microelectronics di Agrate Brianza. 

Fim, Fiom e Uilm di Monza e Brianza garantiranno inoltre la presenza di una numerosa delegazione alla manifestazione di Brescia del prossimo 1 luglio, che vedrà la presenza dei Segretari Generali delle tre organizzazioni sindacali dei metalmeccanici Bentivogli, Landini e Palombella. 

Potrebbero interessarti anche...