Hilux Tecnology, i lavoratori in lotta per difendere il posto di lavoro

Presidio dei lavoratori Hilux

“Non riceviamo lo stipendio da settembre e non abbiamo certezze sul futuro della nostra azienda. E’ questo il motivo che ci ha portato ad incrociare le braccia e riunirci in assemblea permanente. C’è qualcosa di poco chiaro che sta avvenendo ed abbiamo il timore che ci venga sottratto il lavoro. Presidiamo la fabbrica anche per garantirci un futuro”.
Sono queste le parole con le quali Destro Lucia, delegata sindacale, rappresenta la rabbia e la determinazione dei suoi 32 colleghi che vedono messo a rischio il proprio posto di lavoro.
La Hilux Technology è un’azienda di Usmate Velate che produce da anni CD e DVD e che ultimamente ha avviato anche la produzione di dischi in vinile.
“In questi anni la proprietà della Hilux Technology non ha mai presentato un serio progetto industriale – afferma Elena Dorin, Segretaria della Fiom Cgil Brianza – ed è da tempo che ci siamo accorti delle difficoltà dell’azienda di stare su un mercato che oggettivamente presenta delle forti criticità”.
“Abbiamo per questo sollecitato – continua Elena Dorin – un serio piano di sviluppo che potesse prevedere anche una riconversione industriale, sostenuta chiaramente da importanti investimenti. Ci sono state presentate varie ipotesi di reindustrializzazione del sito ma abbiamo dovuto constatare che nessuna era supportata da reali investimenti”.
“C’è un impegno sociale, legato anche al territorio, al quale l’azienda non può sottrarsi. I lavoratori saranno in lotta per difendere il loro lavoro e fin quando l’azienda non ottempererà a tutti i suoi doveri” conclude Elena Dorin.

Potrebbero interessarti anche...