Dopo Whirlpool adesso tocca a Candy

sciopero candy

"Il positivo accordo sottoscritto nella giornata di ieri per Whirlpool può e deve essere un buon viatico per affrontare la questione Candy".

E' quanto si legge in un comunicato diramato dalla Fiom Cgil di Monza e Brianza. Secondo il sindacato gli esuberi annunciati da Candy rappresentano di fatto un reale disimpegno della famiglia Fumagalli rispetto allo stabilimento di Brugherio.

"Questa nostra preoccupazione l'abbiamo rappresentata ieri al Sindaco di Brugherio il quale si è detto pronto a favorire la costruzione di un tavolo istituzionale per affrontare questa spinosa questione" ha affermato Pietro Occhiuto della Segreteria della Fiom Cgil Brianza. 
L'ipotesi cardine che ha favorito l'accordo Whirlpool e cioè quella di riportare parte della produzione in Italia, deve essere la strada maestra che dovrà essere seguita da Candy.

Monza 3 luglio 2015

Potrebbero interessarti anche...