Peg Perego, sottoscritto un nuovo accordo per scongiurare 40 licenziamenti

Manifestazione lavoratrici Peg Perego

Il 5 maggio è scaduto il Contratto di solidarietà alla Peg Perego, storica azienda di Arcore (MB). L'accordo, fortemente voluto dalle Organizzazioni sindacali e dalla Rsu interna, siglato nel maggio del 2013, aveva impedito il licenziamento di 105 lavoratori e lavoratrici su 515 allora in forza presso l'azienda.
Grazie all'andamento del mercato e l'aumento dei volumi produttivi, la Direzione aziendale già dall'inizio del 2016 ha preannunciato il non utilizzo di ulteriori periodi di CDS, evidenziando però alle parti sociali il persistere di una strutturale mancanza di carichi per il settore del pre -ontaggio e quindi l'impossibilità di poter fare lavorare a tempo pieno, 40 persone con limitate capacità lavorative, derivanti da problemi di salute.
"Nelle scorse settimane è iniziata una fase di confronto che ha portato - ha dichiarato Antonio Guzzi della Segreteria della FIOM CGIL Brianza - a sottoscrivere un accordo tra le parti che prevede la costituzione di una commissione, composta da azienda, medico aziendale e RSU, con l'obiettivo di individuare possibili ricollocazioni all'interno dell'azienda, la mobilità volontaria indirizzata specialmente ai lavoratori vicini alla pensione e la trasformazione sempre volontaria di rapporti di lavoro da tempo pieno a Part–time hanno portato a scongiurare il licenziamento dei lavoratori e delle lavoratrici".

"Questo accordo - conclude Guzzi - è la parte conclusiva di un percorso che è stato per anni difficile ma, che ha dimostrato seppur in un contesto negativo, che con forte volontà e serio impegno tra le parti, si possono trovare soluzioni positive".

Potrebbero interessarti anche...