Rilancio tecnologico di ST Microelectronics, se ne discute ad Agrate con Landini, Bentivogli e Palombella

locandina assemblea pubblica del 17 ottobre

"Il rilancio dell'innovazione e dell'occupazione in Lombardia passa attraverso lo sviluppo tecnologico della ST Microeectronics di Agrate Brianza". E' questo il messaggio che i sindacati metalmeccanici, in maniera unitaria, lanciano al Paese i quali aggiungono che "un forte impulso all’innovazione tecnologica non solo rafforzerebbe le competenze e la professionalità dei lavoratori ma valorizzerebbe l’occupazione di qualità, permetterendo in prospettiva un incremento dell’occupazione non solo per il sito di ST ma di tutto l’indotto, dando un forte impulso alle collaborazioni con centri di ricerca e universita’ nazionali".

E' questo è anche il senso dell'assemblea pubblica organizzata da Fim, Fiom e Uilm, con la presenza dei rispettivi Segretari Generali nazionali Bentivogli, Landini e Palombella, lunedi 17 ottobre alle ore 17 nell'Aula consiliare del Comune di Agrate Brianza e che vedrà anche la partecipazione del Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, di Enrico Brambilla, componente della Commissione Attività produttive della Regione Lombardia e di Carmelo Papa, Amministratore delegato di ST Italia nonchè di diversi Parlamentari eletti in Lombardia.

Il tuttto nasce da una forte preoccupazione del sindacato che da tempo chiede interventi straordinari per rilanciare ST Microelectronics che negli ultimi anni ha perso importanti quote di mercato tanto da passare dal quinto posto, che deteneva nel 2005, al dodicesimo posto nel 2015 nel ranking mondiale delle più grandi aziende di semiconduttori. Una delle cause è la rigorosa cura dimagrante cui ST si è sottoposta con la cessione del ramo memorie nel 2007 e il fallimento dall’ operazione ST-Ericsson con conseguente chiusura di parte del ramo digitale a gennaio 2016.

Potrebbero interessarti anche...