Schindler, informativa annuale su investimenti, sicurezza e assunzioni

La sede della Schindler di Concorezzo

Presso la sede dell’Assolombarda si è tenuto, il 27 novembre scorso, l'incontro di informativa annuale tra Schindler e il Coordinamento nazionale RSU assistito da Fim, Fiom e Uilm nazionali. Le previsioni per il 2019 non contemplano grandi variazioni del 2018 se non per una lieve flessione del numero degli impianti acquisiti e un incremento del valore dei crediti in sofferenza.
L'aggressività delle aziende concorrenti, il valore delle attività di manutenzione che risente della logica del ribasso ed il periodo di crisi che sta attraversando il settore condizionano le performance aziendali. Questo è stato detto dalla Direzione aziendale che ha ribadito la necessità di utilizzare nel 2019 parametri più rigidi per la valutazione dei clienti e i relativi crediti, potenzialmente in sofferenza.

Per quanto riguarda l'informativa sul Premio di Risultato, i dati parziali evidenziano il buon andamento di 2 parametri, sui 3 previsti dall'accordo. L’azienda ha infine fornito informazioni sul numero totale delle ore di formazione, sull'ammontare complessivo degli investimenti, sul numero totale delle assunzioni, sulla percentuale di conversione del PDR in welfare e sull'utilizzo dei 100€ di welfare contrattuale, con la sottolineatura che ben 88 dipendenti non ne avrebbero beneficiato (esercizio 2018) senza alcuna possibilità di recupero.
L’azienda, su sollecitazione della Rsu e delle Organizzazioni sindacali, ha inoltre ribadito di porre grande attenzione al tema della sicurezza a tal proposito si è convenuto sulla necessità della formazione continua.

Nei prossimi incontri, da effettuarsi anche a livello locale, si dovranno affrontare temi legati all'organizzazione del lavoro quali i carichi di lavoro, orario, straordinario, reperibilità ed assunzioni.