Fiom

OEB Brugola, sottoscritto il contratto aziendale. Aumenti in vista per i lavoratori

Lo stabilimento OEB Brugola di Lissone

“La trattativa è stata lunga e difficile ma alla fine siamo riusciti a sottoscrivere un Contratto aziendale che porta consistenti aumenti salariali per i lavoratori ed impegna l’azienda ad effettuare investimenti per affrontare la sfida dei prossimi anni”.  Così Antonio Castagnoli e Gianni Omar Beretti, rispettivamente della Fiom Cgil e Fim Cisl territoriali, hanno annunciato la sottoscrizione del Contratto di secondo livello in una delle più importanti aziende metalmeccaniche brianzole, la Brugola OEB di Lissone. 

Mondellini: "Il 2018 trasformi la ripresa in nuova occupazione stabile e qualificata"

Fine anno come sempre è tempo di bilanci ed anche di propositi. Per i lavoratori metalmeccanici il 2017 è stato un anno particolarmente impegnativo, è stato l'anno che ha visto la riconquista del contratto nazionale unitario ed è stato l'anno che ha registrato, in alcuni settori, anche una timida ripresa.

Con la Segretaria Generale della Fiom Cgil di Monza e Brianza, Angela Mondellini, analizziamo il 2017 e cerchiamo di capire quali sono i propositi per il 2018 tra i lavoratori metalmeccanici della Brianza.

Dalle aziende metalmeccaniche della Brianza si alza il NO al ritorno dei voucher

No al ritorno ai voucher

Si stanno moltiplicando in Brianza gli appelli delle RSU delle aziende metalmeccaniche contro la possibilità che il Governo, attraverso un emendamento alla manovra correttiva, definisca una nuova normativa sul lavoro occasionale che farebbe nei fatti resuscitare, dopo averli aboliti per Decreto, i voucher.

Le RSU di Candy, Ernesto Malvestiti, Valbart Flowserve, Brugola, Babcock, Gianetti Ruote, Sts Acoustics, Icar (solo per citarne alcune) hanno espresso la loro contrarietà a far rientrare dalla finestra i voucher.

Microtecnica Brugherio, 4 ore di sciopero contro i nuovi licenziamenti

lo striscione Fiom Cgil Brianza

Lo scorso 3 marzo UTAS Microtecnica Spa, pur avendo una mobilità aperta fino al 30 marzo, ha aperto un'altra procedura di mobilità per altre 19 figure.
Situazione più unica che rara se si pensa anche che Utas Microtecnica Italy è in attivo e che la motivazione di tutte e due le procedure è un calo degli utili che viene contrastato non con organizzazione del lavoro, produttività e qualità ma con una diminuzione delle teste.

Nokia. Fiom: inaccettabile il piano di licenziamenti presentato dall'Azienda

La sede Nokia a Vimercate

Questa mattina, a Helsinki, la direzione di Nokia ha annunciato ai comitati aziendali europei di Nokia e Alcatel-Lucent, riuniti congiuntamente, il piano di ristrutturazione conseguente all’acquisizione di Alcatel-Lucent da parte di Nokia. Per l’Italia sono stati annunciati 219 esuberi sui 1.480 dipendenti: una riduzione gravissima, dopo i pesantissimi tagli effettuati negli scorsi anni in entrambe le aziende. A livello europeo gli esuberi annunciati sono quasi 4.000 su circa 34.000 dipendenti. L’azienda si è rifiutata di fornire un quadro complessivo del piano a livello mondiale.

Candy, sottoscritto il contratto di solidarietà. Adesso la partita si sposta sul piano industriale

sciopero Candy Brugherio

E' stato sottoscritto il rinnovo del contratto di solidarietà per i lavoratori della Candy di Brugherio. L’ipotesi di accordo scongiura per altri due anni il licenziamento di 373 lavoratori annunciato dai vertici dell’azienda prima dell’estate.

La necessità di rinnovare il contratto di solidarietà si è resa indispensabile per evitare che la Candy procedesse con i licenziamenti. 

Siglato l’accordo per la cessione della Lima Srl di Desio, si scongiura la chiusura e si salva l’occupazione

Lima di Desio

E’ stato siglato quest’oggi l’accordo per la cessione della Lima Srl, importante azienda siderurgica di Desio da mesi in Concordato preventivo per cessazione attività..
Ad acquisire la Lima Srl è la Iniziativa Siderurgica Srl, azienda del gruppo Eusider.

Micron, obiettivo esuberi zero raggiunto. Firmato l'accordo che revoca i licenziamenti.

È stato firmato quest'oggi presso il Ministero del Lavoro l'accordo che revoca i licenziamenti della multinazionale Micron.
"Ci eravamo posti l'obiettivo esuberi zero e l'abbiamo centrato" afferma Pietro Occhiuto della Fiom Cgil di Monza e Brianza.

"Con l'accordo siglato quest'oggi si evita il licenziamento di 12 lavoratori, 11 dei quali operanti a Vimercate, collocati da lunghissimo tempo in Cassa integrazione e da domani potranno tornare a lavorare - prosegue Occhiuto - la soluzione scelta è quella di distaccare questi lavoratori al Consorzio tra la stessa Micron ed St".

St Microelectronics, incontro deludente al Ministero dello Sviluppo Economico

Si è tenuto questa mattina l'incontro, presso il Ministero dello Sviluppo Economico, tra la Direzione aziendale di St Microelectronics e le Organizzazioni Sindacali. L'incontro si è riferito all'informativa periodica sulle prospettive future dell'azienda e si è tenuto alla presenza di un rappresentante del Governo.
"Usciamo da questo incontro con molte perplessità - dichiara Pietro Occhiuto della Fiom Cgil Brianza - non sono chiari gli investimenti che risultano essere ridotti rispetto a quanti preventivati nel recente passato e comunque più dilazionati nel tempo".