esuberi candy

Candy, la Fiom chiede aumento della produzione per fermare gli esuberi

L'11 luglio 2016, si sono tenute le assemblee sindacali alla Candy di Brugherio. All’ordine del giorno c’erano i contenuti dell’incontro avuto con il Ceo Beppe Fumagalli, alla presenza del Mise e dei referenti della Regione Lombardia.
Le lavoratrici e i lavoratori della Candy Hoover Group di Brugherio, in accordo con la RSU, hanno deciso di proclamare 2 ore di sciopero in segno di protesta contro la scelta della Multinazionale italiana di de localizzare i volumi produttivi negli altri stabilimenti del Gruppo in Cina, Turchia e Russia. 

Fiaccolata Candy: ottima partecipazione e adesso un piano industriale che rilanci il sito di Brugherio e difenda l’occupazione.

“La fiaccolata che si è svolta ieri sera lungo le vie di Brugherio ha registrato un’ottima partecipazione di lavoratori della Candy che hanno visto stringersi attorno a loro tutto un intero territorio. La nutrita presenza di diversi sindaci, a partire da quello di Brugherio, ha dato questo senso”.

Fiaccolata per il rilancio della Candy di Brugherio

"L'obiettivo è quello di avere da parte dell'azienda un piano industriale che rilanci la produzione del sito di Brugherio ed abbatta gli esuberi". Con queste parole Pietro Occhiuto Segretario della Fiom Cgil di Monza e Brianza presenta la fiaccolata organizzata dalle Rsu della Candy, unitamente a Fim e Fiom, per domani 12 novembre alle ore 17 con partenza davanti la palazzina degli uffici Candy di via Eden Fumagalli a Brugherio ed arrivo nella Sala Consiliare del Comune brianzolo.  . 

Dopo Whirlpool adesso tocca a Candy

"Il positivo accordo sottoscritto nella giornata di ieri per Whirlpool può e deve essere un buon viatico per affrontare la questione Candy".

E' quanto si legge in un comunicato diramato dalla Fiom Cgil di Monza e Brianza. Secondo il sindacato gli esuberi annunciati da Candy rappresentano di fatto un reale disimpegno della famiglia Fumagalli rispetto allo stabilimento di Brugherio.