Fiom Brianza: "Emergenza Corona virus, o si lavora sicuri o ci si fema"

o si lavora sicuri o ci si ferma

La Fiom Cgil Brianza è da giorni che è impegnata, insieme alle delegate ed ai delegati sindacali di ogni azienda del territorio brianzolo, per trovare soluzioni per tutelare al massimo le lavoratrici ed i lavoratori.
Negli ultimi giorni sono stati sottoscritti in tutta la Brianza oltre 100 accordi in altrettante aziende metalmeccaniche brianzole per ridurre la produzione, arrivando in diversi casi a programmare perfino la chiusura, anche attraverso l'utilizzo degli ammortizzatori sociali.

Nel frattempo è stato sottoscritto il Protocollo sul lavoro tra Cgil, Cisl, Uil e le parti datoriali che offre strumenti utili per la contrattazione di accordi necessari alla tutela della salute dei metalmeccanici.

“Da lunedì torneremo a testa bassa a far si che anche nelle altre aziende, quelle nelle quali non si è ancora riusciti a sottoscrivere accordi, si possa arrivare all’adozione di misure adeguate alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori metalmeccanici. Il procollo sottoscritto oggi ci da una mano a proseguire in questa azione. E' chiaro che in assenza di riscontro da parte delle aziende siamo pronti allo sciopero così come indicato dalle nostre strutture nazionali perché o si lavora sicuri o ci si ferma” afferma Pietro Occhiuto, Segretario Generale della Fiom Cgil Brianza

Potrebbero interessarti anche...