• Pietro Occhiuto

Al via l’Osservatorio congiunto, Assolombarda Fim Fiom Uilm, sull’industria metalmeccanica brianzola

Monitorare la situazione economico-sociale e le tematiche che riguardano da vicino l’industria metalmeccanica. Sono questi i principali obiettivi dell’accordo stipulato tra Assolombarda, sede di Monza e le organizzazioni sindacali FIM CISL, FIOM CGIL e UILM UIL del territorio che dà avvio al primo Osservatorio paritetico sull’industria metalmeccanica brianzola.


Uno strumento utile a osservare le dinamiche della struttura organizzativa e produttiva delle imprese, la connessione con le politiche attive del lavoro e i percorsi di riconversione e reindustrializzazione contribuendo alla conoscenza dei processi di cambiamento del settore, con un focus particolare sul settore automotive.


L’Osservatorio congiunto analizzerà la situazione economico-sociale dell’industria metalmeccanica del territorio di Monza e Brianza in termini di produttività, occupazione, utilizzo degli ammortizzatori sociali oltre a monitorare lo stato degli accordi aziendali sul Premio di Risultato e le situazioni di crisi.


“L’istituzione dell’Osservatorio per il territorio di Monza e Brianza-ha sottolineato Stefano Passerini Direttore del settore Lavoro, Welfare e Capitale umano di Assolombarda- rappresenterà un punto avanzato di discussione e confronto con le organizzazioni sindacali del settore meccanico.


L’accordo conferma le relazioni positive e costruttive con le organizzazioni sindacali, nel solco della tradizione di Assolombarda. Oltre al valore aggiunto di avere uno strumento territoriale condiviso con il sindacato volto all’analisi delle dinamiche del settore e all’offrire spunti di riflessione e di stimolo, potrà raccogliere informazioni utili da utilizzare nell’ambito della contrattazione collettiva nazionale”


L’accordo si inserisce in un più ampio percorso di dialogo fattivo con le Organizzazioni Sindacali sul territorio che, il 21 marzo scorso, ha portato alla sottoscrizione dell’accordo sulla partecipazione dei lavoratori in azienda.


“Abbiamo davanti due sfide globali da affrontare nei prossimi anni: la transizione energetica, ormai non più rimandabile, e la transizione tecnologica-hanno affermato Pietro Occhiuto, Segretario Generale FIOM CGIL Monza Brianza, Eliana Dell’Acqua, Segretaria FIM CISL Monza Brianza Lecco e Vittorio Sarti, Segretario Generale UILM Milano Brianza - Tutto il settore metalmeccanico, in particolare quello dell’automotive, dovrà affrontare cambiamenti epocali. Saper fare gioco di squadra tra mondo del lavoro e dell’industria, impegnando tempo e risorse nell’analisi e nella lettura dell’evoluzione del settore, potrà essere la discriminante tra subire il cambiamento e cavalcarlo. L’osservatorio paritetico territoriale sull’industria metalmeccanica è uno strumento prezioso che ci permetterà di assecondare l’evoluzione del settore mantenendo saldo il nostro primo impegno quotidiano: la tutela delle lavoratrici e i lavoratori”.


protocollo-osservatorio-metalmeccanico
.pdf
Download PDF • 138KB

125 visualizzazioni0 commenti