top of page

Flowserve Mezzago, sciopero contro il licenziamento di una lavoratrice

Trovarsi licenziata dopo 20 anni di lavoro e senza nessun preavviso. E' questo quanto accaduto ad una lavoratrice della Flowserve di Mezzago che lo scorso 26 gennaio si è trovata senza il posto di lavoro per "soppressione della mansione", tutto questo è avvenuto senza neanche aprire un confronto con la Rsu e le Organizzazioni sindacali.

Per questo motivo è stato indetto uno sciopero con presidio davanti ai cancelli dell'azienda lunedì 30 gennaio.

"Quello che è accaduto è un fatto gravissimo - afferma Adriana Geppert della Fiom Cgil Brianza - in una realtà produttiva di 200 dipendenti, non è accettabile che una lavoratrice venga licenziata per soppressione di mansione, quando per altro la mansione c'è ancora".

"Abbiamo proclamato lo sciopero - prosegue Adriana Geppert - per respingere con forza quanto accaduto e chiedere l'immediato reintegro della lavoratrice. Se ciò non dovesse accadere noi non ci fermeremo".



133 visualizzazioni0 commenti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page