• Webmaster

Gianetti Ruote, ritirare la procedura di chiusura del sito. Necessario il confronto al MISE

La mobilitazione dei lavoratori della Gianetti ha prodotto negli ultimi due giorni l'apertura del confronto con le Istituzioni e con la stessa Azienda.

L'altro ieri si è tenuto l'incontro presso la prefettura di Monza mentre nella giornata di ieri si sono svolti gli incontri presso Assolombarda e presso la IV Commissione di Regione Lombardia.

Fim, Fiom, Uilm e la Rsu hanno chiesto all'azienda di ritirare immediatamente la procedura di chiusura del sito di Ceriano Laghetto, riprendere la produzione e fare ricorso eventualmente ad ammortizzatori sociali anche di natura straordinaria.

Riaccendere le macchine e far ripartire la produzione è la priorità assoluta.

L'Azienda, nell'incontro avuto in Assolombarda, non ha escluso la possibilità di recedere dalla propria iniziale posizione annunciando che il Fondo Quantum, proprietario della Gianetti, starebbe pensando alla vendita del sito di Ceriano.

Si è chiesto inoltre, al Prefetto ed a Regione Lombardia, di sollecitare un incontro presso i Ministeri competenti affinchè questa vertenza abbia un tavolo di confronto degno di ricercare soluzioni che possano garantire la continuità industriale alla Gianetti.



153 visualizzazioni0 commenti